Emissione filatelica del 29 febbraio 2012 per il 150° Anniversario della nascita di Gustav Klimt

“L’abbraccio”, “Il bacio, “Le tre età della donna” e “La speranza II”. Con questi quattro capolavori, la Repubblica di San Marino, vuole ricordare i 150 anni dalla nascita del pittore austriaco Gustav Klimt. Quattro francobolli commemorativi , racchiusi in un foglietto, curato dal bozzettista Davide Cheli, ripercorrono stile e impronta della Secessione viennese di cui Klimt fu figura centrale e l’artista che seppe contribuire con più incisività nel definire una caratterizzazione austriaca tra le più importanti variazioni nazionalistiche dell’Art Nouveau. Linee morbide, sinuose ed eleganti, bidimensionalità delle forme, accostamento dei colori, ripercorrono l'ideale di Gesamtkunstwerk, cioè l'opera d’arte totale, attraverso la quale gli artisti secessionisti, progettarono, dipinsero e decorarono in vista di una fusione complessiva delle arti. La Secessione viennese, soprattutto in pittura, non fu espressamente un atto di rivolta contro l’arte del passato, quanto piuttosto un’iniziativa tesa a creare l’arte in Austria, un’arte corrispondente alle esigenze del tempo. Klimt fu presidente della Secessione, organizzò la prima esposizione nel 1898, ne scrisse il manifesto e pubblicò il primo numero della rivista Ver Sacrum organo ufficiale della Secessione attraverso la quale pittori, stilisti e architetti secessionisti preparano le basi per il gusto “ stile recessione” specie nel campo grafico. 1862- 2012 una storia che continua a vivere nelle Gallerie di tutta Europa ed ora anche grazie all’omaggio dell’Ufficio Filatelico sammarinese. Data Emissione 29 febbraio 2012 Valori un foglietto contenente quattro valori da € 0.85-1.00-1.40- 1.50 Tiratura n.70.000 foglietti Stampa offset a quattro colori e pantone oro a cura di Cartor Security Printing Dentellatura 13x13.5 Formato dei francobolli 30x40 mm Formato del foglietto 113x153 mm Autore del bozzetto Davide Cheli