16 ottobre 2012 Emissione filatelica 80° Anniversario della ferrovia elettrica San Marino-Rimini

La ferrovia elettrica fu inaugurata il 12 giugno 1932, ma danneggiata dal conflitto bellico, effettuò l’ultimo tragitto il 26 luglio 1944. Da quell’anno non è stata più ripristinata alcuna via di percorrenza diretta su rotaia tra le due località. Nel francobollo da € 2.64, il trenino, disegnato nella sua leggiadra linearità, non vuole semplicemente richiamare alla memoria un passato nostalgico, bensì farsi “motore” di una rinnovata volontà di amicizia e collaborazione tra i due Stati confinanti. Non è un caso, infatti, che nel foglietto proposto, l’AASFN ha deciso di offrire una breve narrazione di quello che a suo tempo fu definito un vero e proprio gioiello di ingegneria. 17 gallerie, 3 ponti, 3 viadotti, un cavalcavia, un sottopasso, per una lunghezza totale di 32 km, con un dislivello che variava dai 2,65 metri di altezza della stazione di Rimini Marina, ai 643 metri della stazione di San Marino. Un francobollo che oggi vuole rendere onore a quell’opera e al contempo offrire un viatico educativo per le nuove generazioni. Passato, presente e futuro. Una dimensione temporale, un’opportunità per la memoria ed una possibilità per il turismo con la riapertura al pubblico delle gallerie ancora “ibernate” sotto al Monte. Ottant’anni di storia e di un cammino che a distanza di tempo, si rinnova mantenendo fede a quell’incipit originario: andare oltre i confini scoprendo bellezze e tesori. Data Emissione 16 ottobre 2012 Valori un valore da € 2.64 Tiratura n.70.000 serie in fogli da 20 francobolli con bandella descrittiva in alto Stampa Offset a quattro colori a cura di OeSD Dentellatura 14x14 Formato dei francobolli 30x40 mm Autore del bozzetto Stefania Saragoni