Volume Oratorio Valloni già Chiesa della Santissima Croce

 L’Oratorio Valloni, che il Vescovo di Montefeltro, per decreto dell’Eccellentissima Reggenza, nel 1935 dedicò a San Giovanni Battista Patrono dei Cavalieri di Malta, affinché vi potessero celebrare annualmente le loro funzioni religiose, è una preziosa chiesa settecentesca prospiciente contrada Omerelli una delle più suggestive vie del Centro Storico di San Marino. 

 
Fino ad ora non ha potuto godere di un’aggiornata  ricerca che ne raccontasse la storia.
 
Con questo studio, realizzato da Leo Marino Morganti, pubblicato con il contributo della Fondazione San Marino e della Cassa di Risparmio e promosso dall’Azienda Autonoma Filatelica e Numismatica in collaborazione con il Sovrano Ordine di Malta, si spera di avere fatto maggiore chiarezza sulla sua vicenda costruttiva. 
 
         
 
 
 
Indice
 
La Repubblica fra Seicento e primi anni del Settecento
Fine del protettorato urbinate. San Marino Principe. La “Città Felice”
Nobiltà elettiva. Nuovi capitali e famiglie al seguito
 
I Valloni cittadini della Repubblica
Provenienza. Patrimoni
Tre genealogie
Da casa Belluzzi a Palazzo Valloni
La chiesa dedicata. Il fondatore. I busti dei congiunti scomparsi
 
L’Oratorio di famiglia
Committenza. Giudizi. Possibili attribuzioni
L’aula, il fronte e il retro. Particolari costruttivi e decorativi. Le opere pittoriche
 
L’abbandono
La famiglia Valloni lascia San Marino per Rimini
La devoluzione allo Stato
 
La rinascita 
I restauri. La dedicazione a San Giovanni Battista e l’assegnazione allo SMOM
SMOM. Gran Maestri. Ambasciatori. Ministri
 
Indice dei nomi e dei luoghi
 
Bibliografia