Dittico ORO Proof da 20 e 50 Euro “ELEMENTI ARCHITETTONICI SAMMARINESI: CASTELLI DI ACQUAVIVA E DOMAGNANO” Millesimo 2014.

Due monete, una da 20 ed una da 50 euro in oro in finitura proof per dare senso e segno delle bellezze architettoniche della Repubblica, nel caso specifico della nuova fontana di Acquaviva e della Chiesa di San Michele Arcangelo di Domagnano. È una sorta di viaggio esplorativo quello pensato dalla numismatica sammarinese che, attraverso i Castelli, intende dare lustro al presente e al passato, alla memoria e al proprio popolo. Ecco allora che nella moneta da 20 euro, nel rovescio si staglia l’incisione della nuova fontana del Castello di Acquaviva, completamente addossata alla foce della sorgente, simbolo ed emblema stesso del Castello. La leggenda racconta che il Santo Marino, proprio in quella fonte battezzò i primi cristiani della comunità del Titano. Agli inizi del ‘900 invece, venne realizzata una fontana a più bocche che serviva per dare aiuto e sollievo a più bisognosi. A completare la moneta, in alto, lo stemma araldico del Castello che si riferisce al suo precedente nome, Monte Cerreto. Nella moneta da 50 euro invece, in una sorta di divisione verticale, sulla destra un scorcio dell’attuale chiesa, di Domagnano, dedicata a San Michele Arcancangelo, ed in primo piano sulla sinistra il caratteristico rosone che ne evidenzia la facciata. A completare la moneta lo stemma del Castello “che unisce la figura del lupo passante alla torre in rovina sulla cima di un monte”. Autrice di entrambi i “bozzetti” numismatici Uliana Pernazza. Nel dritto di entrambe, lo Stemma di Stato della Repubblica, in giro, la scritta “REPUBBLICA DI SAN MARINO” e alla base, il nome dell’autore Antonella Napolione.