Giornata Internazionale della Felicità

Due tagli: il primo da novantacinque centesimi, il secondo da due euro e trenta. In primo piano in entrambi i francobolli spiccano quattro bambini di etnie diverse che giocano tra loro, gli uni correndo sopra il globo terrestre, il secondo cavalcando una rondine stilizzata, sullo sfondo il monte Titano. Così, la giornata internazionale della felicità viene raccontata da Mirella Musri, illustratrice, artista ed insegnante argentina, che ha disegnato i bozzetti per l’Ufficio Filatelico e Numismatico di San Marino. La giornata, istituita il 12 luglio 2012, dalla 66° sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha fissato nel 20 marzo il giorno della sua celebrazione. Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, ha dichiarato che il mondo “ha bisogno di un nuovo paradigma economico che riconosca la parità tra i tre pilastri dello sviluppo sostenibile. Benessere sociale, economico e ambientale sono indivisibili e insieme costituiscono la felicità globale lorda”. Mirella Musri ha lavorato presso il centro di ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton, Fabrica, ed il suo coinvolgimento nella progettazione della serie filatelica, ricalca mirabilmente l’esigenza di far interagire assieme artisti e designer di culture diverse, per elevare la qualità creativa dei francobolli. Quale migliore occasione della “giornata internazionale della felicità”?